• /
  • /
  • Quali sono i malware più diffusi? - Lezione 1

Quali sono i malware più diffusi? - Lezione 1 - Blog

Quali sono i malware più diffusi? - Lezione 1

Abbiamo già visto cosa sono i malware, ora impariamo ad analizzare le tipologie più diffuse.

Ti stai chiedendo a cosa serve? Capire le differenze ti servirà per proteggere al meglio il tuo computer, in quanto sono minacce diverse.

Si differenziano per modalità di attacco e di diffusione, per come si nascondono dai programmi di protezione del computer, per come si comportano e per i danni che provocano.

Questo significa che per proteggere il tuo computer da minacce diverse devi usare programmi diversi, adottare precauzioni diverse, ecc...

Iniziamo subito con l'elenco dei malware:

  • VIRUS

É un tipo di malware capace di autoreplicarsi e di diffondersi non solo su un computer ma anche in altri, attaccandosi ad un altro programma ed eseguendosi quando l’utente lo avvia. Il virus può restare nascosto nel computer, attaccato ad un programma o file, inattivo fino a quando l’utente avvia il programma o apre il file infetto.

Attenzione: l'infezione non curata può diffondersi a file, cartelle, registro di sistema ecc...

Si diffondono attraverso file infetti trasmessi da computer a computer con chiavette USB o dischi, oppure scaricati da Internet e posta elettronica o anche allegati in programmi di messaggistica instantanea.

I virus possono causare un lieve rallentamento del sistema, ma anche danneggiare dati e programmi, o addirittura bloccare completamente il computer.

 

  • WORM

Sono i più comuni tipi di malware e si autoreplicano come i virus, anche se si diffondono attraverso reti di computer.

Per moltiplicarsi non hanno bisogno di nascondersi dietro un programma o essere avviati dall'utente, anzi sfruttano la vulnerabilità del sistema operativo. La diffusione del worm provoca il rallentamento del computer e delle reti.

 

  • TROJAN

Comunemente denominato Cavallo di Troia. A differenza dei primi due malware citati, non si riproduce.

Un trojan è un malware che all'apparenza è un software utile. Gli utenti pensano di eseguire un programma normale, ed invece eseguono il Trojan. Si attiva su azione dell'utente, ad esempio aprendo un file ricevuto tramite posta elettronica.

I Trojan permettono all'hacker di accedere in remoto al tuo computer, e quindi aggirare programmi di protezione del computer, installare altri tipi di malware, e rubare i dati, il tutto ovviamente a tua insaputa.

 

Le tre categorie di malware che ti abbiamo presentato oggi (Virus, Worm e Trojan) prendono il nome dal modo in cui si diffondono.

Continua a seguirci, nel prossimo appuntamento scoprirai altre tipologie di malware, che invece prendono il nome per i danni che provocano al computer.